Stupri, giornalismo imbarazzante e la solita doppia morale italiana

Se dovessimo utilizzare il linguaggio tipico dei giornali potremmo definire quella appena trascorsa un’estate all’insegna della violenza sulle donne Lo definiremmo così, questo fenomeno,  se volessimo  riscuotere facili click e indignazioni, trattandolo non per quello che è —un fenomeno strutturale e trasversale— ma un’emergenza, un’ondata di follia o gli effetti collaterali causati dal caldo. Ecco,…

Blue Ivy Carter: quando i (cyber)bulli sono gli adulti

Se dovessi sintetizzare quest’estate in due parole, non avrei dubbi: body shaming. Abbiamo iniziato la stagione estiva con la questione “shorts”. Immagini di donne normalissime, ma considerate sbagliate dai media, hanno accompagnato le nostre vacanze a suon di insulti gratuiti. Non paghi, abbiamo accostato il problema delle donne troppo scoperte, a quello delle donne troppo…

Forme sotto il velo (e non solo): vite di donne

Avevo cominciato a scrivere un pippone sul velo islamico, sul burkini e sulla polemica che ciclicamente coinvolge le donne musulmane nelle terre occidentali. Fagotti, fantasmi, mucchi di stracci: nei pruriti genitali di questo o quell’altro campo queste donne perdono consistenza, diventano simboli e non persone, esseri senza storia e senza destino. Avevo cominciato a scrivere…

10 modi in cui l’industria della bellezza ci dice che essere belle è essere bianche

Pensavo che il lucidalabbra rosa mi stesse malissimo perchè le mie labbra erano troppo grandi e che gli ombretti glitter sembrassero strani perché il colore della mia pelle era tutto sbagliato. Pensavo che il fondotinta fosse sempre della tonalità sbagliata perché non riuscivo a mescolare per bene le uniche due tonalità marroni che avevo trovato.Troppe volte…