Storie di molestie, storie di seduzioni

Non avremmo voluto parlare di queste parole di Oliviero Toscani:

“Volete evitare stupratori e assassini? Via i tacchi e il trucco”

“la smettano di voler sempre sedurre, altrimenti finiranno per sedurre soltanto i maniaci e i violenti”

Ci sembrano di una stupidità imbarazzante e siamo anche stufe di uomini che ci dicono come fare se non vogliamo essere stuprate o assassinate.

Sarebbe tutto molto più facile e bello se, per una volta, un uomo (famoso o meno) dicesse, banalmente:

“Vogliamo evitare che ci siano donne stuprate e assassinate? Semplice, nessuno stupri o uccida”, ma, forse, non è abbastanza “provocatorio”, innovativo o glamour, per gente come Toscani.

Il web si è già scatenato con le risposte e scrivo questo breve post per lanciarvi la palla, care lettrici.

Raccontateci via mail [email protected] o sulla posta FB le vostre storie di molestie a sfondo sessuale, con i dettagli che volete su tacchi e rossetto 😉

Ma, se vi va, raccontateci anche le vostre storie di seduzione.

Sedurre, “condurre a se” è bellissimo, perché dovremmo sentirci in colpa se ci piace sedurre, se lo facciamo, se l’abbiamo fatto? Se usiamo il rossetto, o i tacchi, o la poesia, o la passeggiata col cane? Come seducete voi?

Se arriveranno poche storie, le pubblicheremo solo nella pagina FB, storia per storia (diteci anche se volete l’anonimato o no), se, invece, ne arriveranno almeno una decina, ne faremo uno o due post.

Viva la libertà di sedurre, abbasso le molestie e abbasso i vecchi moralisti ignoranti che danno la colpa per gli stupri ad un rossetto o un paio di scarpe!

Precedente Ode a Achille Lauro Successivo Legittimo non assumere personale ostetrico obiettore negli ospedali, lo ha detto la Corte EDU